i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Subaru Impreza WRX STi: la storia

Grandi successi e carattere aggressivo per l'iconica Subaru Impreza WRX STi

Voto medio:
Voto 4,3/5 basato su 3 voti
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia
  • Subaru Impreza WRX STi: la storia

Se c’è un auto che nel corso degli anni ha saputo costruire sull’asfalto il proprio carattere aggressivo questa è sicuramente la Subaru Impreza WRX Sti, la versione più sportiva del modello Impreza WRC divenuta nel tempo simbolo di potenza e prestazioni per moltissimi appassionati. Se le versioni dal 2003 al 2005 potevano contare su un motore da 2.0 litri che sviluppava 265 CV, il restyling del 2005, che ha modificato il look della vettura soprattutto per il frontale e per l’aerodinamica, ha portato l'auto a toccare i 100 km/h in 5.5 secondi e a raggiungere una velocità massima di 244 km/h. A sorprendere i veri amanti delle prestazioni è però l’ultimo modello datato 2009 che grazie ad un nuovo intervento sul motore presenta ben 300 CV e una coppia di 407 Nm a 4000 giri. Non si può certo parlare di Impreza senza però parlare della WRC, vera genesi della Subaru Impreza stradale e vettura da rally che ha partecipato dal 1993 al 2008 al campionato del mondo.

Fu proprio nel 1993 che Impreza WRC fece il suo esordio nel mondo del rally con il modello Impreza 555; la sua antenata Legacy, uscita poi in versione berlina, era infatti diventata troppo poco competitiva rispetto alle rivali Ford Escort Cosworth e Toyota Celica ST185. Dopo il debutto nel rally di Finlandia e i successivi test, nel 1994 la competitività dimostrata da questa vettura attirò alla corte del team inglese due campioni del calibro di Carlos Sainz e Colin McRae che disputarono una stagione tratteggiata da 3 grandi vittorie. Nel 1995 la Subaru ottenne complessivamente 5 vittorie conquistando così il suo primo titolo costruttori mentre McRae si aggiudicò il titolo del mondo sconfiggendo proprio Sainz in volata all’ultima gara. Nella stagione successiva il titolo venne conquistato da Tommi Makinen su Mitsubishi, sebbene Subaru riuscì ad aggiudicarsi il secondo titolo costruttori consecutivo.

Nel 1997 la Subaru fu costretta a causa dei mutati regolamenti riguardanti le vetture del WRC ad abbandonare l’Impreza 55 e ad introdurre l’Impreza WRC97, che grazie ai piloti McRae, Eriksson e Liatti conquistò il terzo titolo costruttori consecutivo. In concomitanza con la presentazione della seconda generazione dell'Impreza (codice GD), la WRC2001 ricevette una carrozzeria completamente nuova. Questa non differiva solo nel design ma segnava anche il ritorno all'utilizzo di una berlina a 4 porte dopo quattro anni di impiego della versione coupé. Nacque quindi la nuova generazione di Impreza WRC, quella che va sotto il nome in codice di 44S. Questa rinnovata vettura riuscì ad assicurare, seppur con numerosi guasti tecnici e forti difficoltà, il titolo piloti a Richard Burns, dopo una sola vittoria e con il punteggio più basso nella storia nel Campionato Mondiale Rally (44 punti).

Nel 2003 si rinnovò con la WRC2003 che introdusse un incremento significativo su accelerazione e ripresa che portarono alla vittoria del campionato del mondo piloti con Petter Soldberg, nonostante una stagione travagliata che si risolse solamente all’ultima gara con un distacco in classifica di solo un punto. Il suo compagno di squadra Tommi Mäkinen, colui sul quale erano concentrate le maggiori aspettative, finì invece la stagione con un modesto nono posto in classifica. Fu con questo retroscena che maturò la decisione del finlandese di abbandonare la scena del rally mondiale dopo diciassette anni di carriera e ben quattro titoli mondiali. Sia in pista che in strada la Subaru Impreza è riuscita nel corso degli anni a regalare momenti veramente unici diventando icona di carattere e prestazioni. Certamente una vettura da nominare quando si parla di corse.

Pubblicato il: Ultima modifica: 03/06/2015 13:31:30 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • JEEP WRANGLER: UN'ESPERIENZA OFF-ROAD SENZA LIMITI

    JEEP WRANGLER: UN'ESPERIENZA OFF-ROAD SENZA LIMITI

    In anteprima le indiscrezioni sulle novità della nuova Jeep

    Luca 23/05/2017 12:42:12

  • AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    I 7 punti chiave per capire quale delle due alimentazioni è perfetta per te

    Ex Blogger Car Affinity 21/10/2016 10:36:22

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!