i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

My carAffinity:

Login | Registrati

Caterham Superseven: sportività senza lifting

Tutte le evoluzioni della piccola e leggera Caterham Superseven

Voto medio:
Voto 3,8/5 basato su 4 voti
  • Caterham Superseven: sportività senza lifting
  • Caterham Superseven: sportività senza lifting
  • Caterham Superseven: sportività senza lifting


Negli anni ’50 Colin Chapman della Lotus ci aveva visto giusto e lungo. Non serviva un motore esageratamente grande per ottenere prestazioni da supercar. La chiave del paradiso poteva essere ricercata in una parola: leggerezza. E’ da questo concetto che parti la filosofia Lotus, auto estremamente leggere e con motori “piccoli” capaci di dar filo da torcere alle più avanzate supercar. Tornando agli anni ’50 parliamo dell’auto creata da Colin Chapman, un auto che segnò la storia e la cui evoluzione arriva fino ai giorni nostri, la Lotus Superseven.

Il motore, inizialmente, era un piccolo ford da circa 30cv ed era in grado di spingere questo peso piuma a velocità maggiori di certe auto veloci dell’epoca. La Lotus superseven, che partecipò a numerose gare in quegli anni, fu sviluppata in numerose versioni e potenze fino ad arrivare al primo traguardo della sua storia, il 1973, anno in cui Colin Champman decise di interromperne la produzione e di affidare la crescita della sua creazione alla neonata casa inglese Caterham.

Inizialmente quest’ultima utilizzò i fondi di magazzino e continuò a costruire l’ultimo modello della Lotus superseven; successivamente, agli inizi degli anni ’80 l’auto fu sviluppata e venne venduta la “replica” della penultima lotus superseven, a S3, auto che poteva essere venduta in kit di montaggio. I gentlemen drivers potevano finalmente acquistare un auto relativamente economica, capace di fornire prestazioni esagerate in pista e molto semplice. Un Go-kart che può circolare tranquillamente in strada.

Lo sviluppo di quest’auto, nella tecnica più che nell’aspetto, continua fino ai giorni nostri. Dopo aver abbandonato i motori Rover, la Caterham Superseven attualmente monta 4 cilindri Ford in numerose potenze. Si parte dalla versione Roadsport 120, un auto potente e facilmente utilizzabile grazie al motore relativamente poco potente(120cv) fino ad arrivare alla mostruosa R500 da 263CV, un auto capace di toccare i 250 Km/h e di accelerare da 0-100 in 2,8 secondi, un record!!!!

Pubblicato il: Ultima modifica: 30/09/2015 13:23:10 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • RIPARTI CON FIAT! PROMOZIONI E SCONTI FINO AL 28% SUL NUOVO

    RIPARTI CON FIAT! PROMOZIONI E SCONTI FINO AL 28% SUL NUOVO

    Scopri le ultime occasioni di Fiat in collaborazione con carAffinity

    Alessandro 05/01/2017 17:41:40

  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • Jeep Wrangler o Land Rover Defender?

    Jeep Wrangler o Land Rover Defender?

    Il confronto tra le classiche 4x4 Jeep Wrangler e Land Rover Defender

    Riccardo 08/04/2014 17:10:16

Accedi a carAffinity con

Solo su carAffinity
la benzina per te è gratis!
Ogni 3 amici invitati = 1 litro di benzina
SCOPRI COME
Tutti i servizi sono gratuiti
Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari