i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015

Intervista a Mauro Guastamacchia, pilota e proprietario di Aggressive Team Italia

Voto medio:
Voto 4,7/5 basato su 3 voti
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015
  • Una giornata ai box con i vincitori della Lotus Cup Italia 2015

Nel weekend appena trascorso siamo stati ospiti dell'Aggressive Team Italia a Monza, in occasione dell’evento Time Attack. Ricordiamo che il team è campione 2015 della Lotus Cup Italia con una vittoria conquistata con il pilota Franco Nespoli. Approfittando dell’ospitalità, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il capo del team, nonché pilota, Mauro Guastamacchia.

- Prima della vittoria dell’edizione 2015 della Lotus Cup Italia con Franco Nespoli, quali erano le vostre aspettative ad inizio stagione?

Ad ogni inizio stagione le aspettative sono sempre quelle di fare bene. Sicuramente puntavamo a portare comunque una o due macchine in ogni gara a podio e valutando il target dei piloti ci siamo prefissati di cercare di tenere la testa del campionato sin dalla prima gara. Non è stato facile perché avevamo avuto anche noi i nostri problemi di gara, però abbiamo tenuto, sia come classifica team che come classifica piloti: il top delle classifiche.

- Ci puoi fare una descrizione in breve dell'Aggressive Team Italia?

L’Aggressive Team Italia nasce nel 2013 con le Legend Car e nel 2014 siamo riusciti a fare un'annata con delle gare a Cremona. Nel 2015 purtroppo non ci sono più stati i presupposti per continuare con la Whisp, per il semplice fatto che non riuscivano più ad avere delle piste abbastanza lunghe per poter presuppore ad una organizzazione gara. Io in prima persona ho provato con Stefano D’Aste a fare delle gare nel campionato 2014 con questa Lotus ed alla fine, trovati i clienti, abbiamo deciso di fare un investimento grazie a degli sponsor, acquistando tre Lotus per portarle in griglia di partenza nel 2015.

- Quali sono state le difficoltà incontrate nell’arco della stagione?

Sono le difficoltà che si incontrano nel motorsport e noi fortunatamente, avendo avuto un’ottima gestione del veicolo senza risparmiarci in nulla quando si tornava a casa, abbiamo messo i rialzi e la cura della macchina prima di tutto. Fortunatamente, o per bravura nostra (chi voglia dire la sua la dica ma io penso per bravura nostra e per impegno economico) siamo riusciti a mettere sempre in pista delle macchine molto efficienti e curate e tutto questo ha fatto si che non si siano presentati problemi di natura tecnica all’interno di tutte sei le gare. Naturalmente ho avuto un problema a Varano: un pilota mi ha toccato (ero secondo) e mi ha fatto buttare via gara1 mentre in gara 2 sono arrivato primo. Ad Adria, Nespoli ha avuto un problema e si è girato andando sbattere contro le barriere e dovendo abortire gara 2. In gara 1 invece era arrivato primo, io (gara 2 a Adria) ero arrivato secondo, partendo quindicesimo. A Monza io e Nespoli abbiamo fatto una doppietta (primo lui e secondo io) in gara 1. In gara 2 ho diviso la macchina, perciò ho dato l’opportunità ad un cliente di fare mezza gara. Problemi, a parte quelli sottolineati ora, non ne abbiamo avuti.

- Quali sono le caratteristiche tecniche della Lotus Elise e quali sono state le modifiche apportate durante la stagione?

Si tratta di una macchina abbastanza standarizzata. PB Racing ha fatto un ottimo prodotto in termini di telaio soprattutto. Come settaggi della macchina non c’è stato da modificare tantissimo anche nell’arco della stagione. Essendo una categoria Cup è molto standarizzata, perciò non ha adito di poter fare modifiche drastiche. Resta il fatto che con un supporto sicuramente ingegneristico e con le buone direttive dei piloti, abbiamo cercato sempre di presentare delle macchine sempre più performanti anche stando a quelli che sono i regolamenti, cercando di portarle a podio in tutte le gare.

- Nel 2017 cambieranno i regolamenti: cosa potrebbe cambiare?

Penso nulla, perché comunque sia la macchina ha già avuto due upgrade, specie quello sull’impianto frenante. Fatto quest’ultimo penso che non ci saranno stravolgimenti dopo il 2016, per il semplice fatto che la macchina è già performante e non c’è bisogno di andarla a stravolgere ulteriormente.

- Quali sono i programmi futuri del team?

Continuare in Lotus Cup fino a quando ci saranno i presupposti. Volevamo acquistare un’ulteriore Elise, una quarta, per dedicarla e stravolgerla non in Lotus Cup ma in Coppa Italia per puntare a vincere anche li.

- Cosa consiglieresti a tutti coloro che volessero affacciarsi alla Lotus Cup Italia?

Il prodotto è molto conveniente, però bisogna basare questo "conveniente" su dei parametri di conoscenza del mondo del motorsport. Con una Lotus e con 11.000 € si può fare un weekend di gara, compresa macchina, iscrizione, gomme, benzina, assistenza ingegneristica e tecnica, con anche l’assicurazione del veicolo. Tutto questo non è eccessivamente esagerato, perché se poi si guardano altre realtà si scopre che per fare una gara con i nostri format non si trovano possibilità a meno di 15.000 €, senza assicurazione. Per cui il prodotto, per chi vanta degli sponsor e se lo può permettere, è molto abbordabile, presumo per tutti quelli che hanno un’idea del motorsport. Del resto noi diamo la possibilità di fare dei test specialmente in questo periodo in cui siamo fermi (da Novembre a Marzo) nelle piste di Franciacorta (se riaprirà), Cremona e Cervesina. Il turno singolo è di 450 €, compreso il costo della pista. Se si volessero fare tre turni il costo a turno resta invariato, compreso il costo della pista (perché le piste costano dai 65 agli 80€ a turno). Nel caso si facessero più di tre turni, il costo sarebbe di 400€ a turno, non accumulabili e solo per una persona. Diamo la possibilità di avvicinamento al prodotto ed in più l’opportunità di avere il doppio sedile con un pilota professionista seduto al fianco in qualità di coach driver.

Un grazie a Mauro per la disponibilità.

Per maggiori informazioni relative all'Aggressive Team Italia consultate il sito web: aggressiveteamitalia.it

Pubblicato il: Ultima modifica: 09/11/2015 12:10:30 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • JEEP WRANGLER: UN'ESPERIENZA OFF-ROAD SENZA LIMITI

    JEEP WRANGLER: UN'ESPERIENZA OFF-ROAD SENZA LIMITI

    In anteprima le indiscrezioni sulle novità della nuova Jeep

    Luca 23/05/2017 12:42:12

  • AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    I 7 punti chiave per capire quale delle due alimentazioni è perfetta per te

    Ex Blogger Car Affinity 21/10/2016 10:36:22

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!