i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally

Riparte con molte novità la Dakar 2015, giunta quest'anno all'edizione numero 36

Voto medio:
Voto 4,5/5 basato su 2 voti
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally
  • La Dakar 2015 riscrive le regole del Rally

Con l'inizio del nuovo anno il pensiero non può che andare a tutti quei grandi eventi che regaleranno forti emozioni a tutti noi appassionati delle quattro ruote. Tra questi uno in particolare però attira la mia attenzione, sia per il forte retaggio storico che lo contraddistingue sia per le immagini che riesce a catturare, capaci di conciliare vetture da sogno e paesaggi mozzafiato. Sto parlando della Dakar 2015: il rally più famoso al mondo che in partenza il 4 gennaio prevede quest'anno un tracciato che si può interpretare come un ritorno alla origini. Se infatti nelll'edizione 2014 e nelle precedenti due il percorso di gara prevedeva di tagliare da costa a costa il Sud America, quest’anno la mappa dei piloti prevede un anello chiuso, con partenza e arrivo a Buenos Aires  in un percorso simile a quello già intrapreso nel 2010.

Ritorna dunque la capitale Argentina il punto focale della Dakar 2015, com'era già avvenuto nelle edizioni dal 2009 al 2011, sostituendo Mar del Plata, Lima e Rosario che avevano aperto la competizione dal 2012 in poi. In questo 2015 auto, moto, camion e quad attraverseranno Cile e Bolivia in un tragitto di ben 9 mila chilometri di percorso complessivo, che si chiuderà il 17 gennaio proprio con il ritorno a Buenos Aires. Dopo la capitale argentina il celebre rally farà tappa a Cordoba, San Luis, Mendoza e San Juan, per poi approdare in Cile e attraversare il deserto di Atacama. Se però il cambio di tracciato è ormai un classico per ogni edizione firmata Dakar, altre e ben più sorprendenti sono le novità per questa edizione del 2015. Prima fra tutte sicuramente il ritorno di Peugeot, che affida il volante a due leggende del rally come l’undici volte campione vincitore Stephane Peterhansel e lo spagnolo Carlos Sainz, campione nel 2010 assieme a Lucas Cruz nella categoria automobili.

Cambio poi anche per quanto riguarda il giorno di riposo, che assicurerà una gestione del tutto innovativa della competizione con numerose interazioni fra classi di veicoli, in modo da garantire un flusso più costante e lineare ed una maggiore sicurezza per tutti i partecipanti. Certo, forse qualche lacrima scenderà nel pensare che il 2015 non riserverà alcuna immagine di giganteschi truck che sormontano piccole auto o di agili moto da cross che sfrecciano tra le dune. A mio parere poi non sono da dimenticare i numerosi incidenti che hanno caratterizzato nel corso degli anni questa competizione e certo ridurre di qualche spanna la spettacolarità è giustificato dal fine ben più nobile di rendere sicuro il tracciato ai piloti. Altro vento di novità poi si respira dal reparto marathon, ovvero quelle prove della durata di due giorni durante le quali non sono ammessi interventi esterni sui veicoli da parte del personale di assistenza.

In pratica ad effettuare eventuali riparazioni e operazioni di manutenzione possono essere solo gli equipaggi stessi, eventualmente aiutati da altri concorrenti. Vera innovazione di quest’anno è il ritorno della marathon anche per le auto, con un elemento unico che non si vedeva dal lontano 2005. Per i motociclisti in questa edizione i giorni marathon saranno invece aumentati a quattro, in un percorso che sarà diverso per il 35% rispetto a quello di auto e camion. 665 i concorrenti totali iscritti di cui 138 in auto, 164 in moto, 64 con camion e 48 con quad. 53 le nazionalità di appartenenza ed un pronostico di 3,9 milioni di spettatori: questi sono i numeri della Dakar 2015.

Pubblicato il: Ultima modifica: 23/07/2015 16:28:13 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • MERCEDES, IL V8 CON PRESTAZIONI DA SUPERCAR 4 RUOTE MOTRICI

    MERCEDES, IL V8 CON PRESTAZIONI DA SUPERCAR 4 RUOTE MOTRICI

    AMG E 63 4MATIC

    Raffaello Bicchi 22/12/2016 15:06:54

  • MACAN É UNA PORSCHE VERA

    MACAN É UNA PORSCHE VERA

    Un bellissimo 4 cilindri completamente inedito nella veste turbo benzina cc 2000 da 252 Cv

    Raffaello Bicchi 14/03/2016 18:25:54

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari