Time Attack 2015: ultimo round a Monza

Weekend finale della stagione 2015 del Time Attack

Voto medio:
Voto 4/5 basato su 1 voti

Il Time Attack 2015 è un evento nato ufficialmente in Giappone e arrivato in Italia negli ultimi anni (il weekend appena conclusosi a Monza ha sancito la fine della stagione 2015). Numeroso il pubblico che ha varcato i cancelli con un paddock ricco di vetture stradali elaborate e non solo con anche vetture da rally (numerose le Renault Clio) e Radical.

Girando tra box e pit lane, personalmente è stato davvero un onore rivedere vetture ormai fuori produzione, tra tutte la Honda NSX (prima generazione), la quale si è mostrata con l’air scoop come la GT500 del Super GT di anni fa. Sempre restando su casa Honda, sono presenti due S2000 con ala posteriore (la vettura è fuori produzione dal 2009 ma è rimasta nel cuore di molti, specialmente in ambito drift).

Presente il team campione Lotus Cup 2015 (Aggressive Team Italia), con le sue tre Elise e due Legend Car. Visibile poi una Mitsubischi Lancer Evo, palesemente modificata. Altre vetture presenti le Ferrari 458 e 360 Modena, con il Team Malucelli (concessionario Ferrari a Forlì). Una Mini Cooper con ala posteriore che ritornava dalla pista con il muso praticamente disfatto ha dato l'idea della rusticità dell'evento e di come le vetture cercassero di prendere il miglior tempo. Da segnalare un'ottima BMW M3.

La ciliegina sulla torta, per quanto mi riguarda, è stata aver visto una Subaru Impreza parcheggiata nel paddock, con gli stessi colori del Subaru World Rally Team di anni fa con cui affrontò il mondiale. Un evento accessibile a tutti gli appassionati con soli 5 euro. Ricordiamo che nelle prossime settimane ci saranno gli Speed Day con le varie tematiche per poi andare al classico appuntamento di fine mese: il Monza Rally Show (27-28-29 Novembre).

Pubblicato il: Ultima modifica: 10/11/2015 12:40:51 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity