i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

MULTE AUTO: DA FEBBRAIO LA NOTIFICA VIA PEC

Ecco tutte le novità del decreto

Voto medio:
Voto 5/5 basato su 2 voti

 

Niente più multe nella cassetta della posta. Dal primo febbraio è infatti in vigore il decreto governativo che prevede la notifica delle multe auto via posta certificata elettronica, altrimenti detta PEC.

La novità riguarda naturalmente tutti i possessori di posta certificata, fra cui professionisti e partite iva, mentre tutti gli altri continueranno a ricevere la notifica tramite posta tradizionale. In caso di mancata comunicazione del possesso, gli indirizzi saranno recuperati tramite codice fiscale nei pubblici elenchi per notificazioni e comunicazioni elettroniche. Non solo, in caso di contestazione immediata, sarà l’automobilista stesso a comunicare gli estremi della Pec.

La mail di notifica conterrà un codice della sanzione applicata, tramite il quale si potrà capire cosa si è violato e a cosa si va incontro in termini di sanzioni amministrative.

Un ulteriore dettaglio da non sottovalutare è che la notifica si intenderà consegnata nel momento in cui la posta genererà la ricevuta di avvenuta consegna, mail del tutto automatica e indipendente dall’avvenuta lettura. A partire da quella data verrà calcolato l'arco di tempo a disposizione per effettuare il pagamento o impugnare la notifica. Sarà quindi molto importante controllare frequentemente la propria pec, onde evitare di non leggere le mail di notifica.

Naturalmente non sarà necessario presentare alcuna documentazione perché avrà valore appunto la data sulla consegna evidenziata nella casella di posta elettronica al mittente.

È chiaro che, trattandosi di posta certificata, non dovrebbero esservi truffe ma, per sicurezza, bisognerà controllare che la mail abbia la seguente dicitura nell’oggetto: "Atto amministrativo relativo ad una sanzione amministrativa prevista dal Codice della Strada". Il contenuto, invece, dovrà presentare il verbale e la relativa firma di chi l'ha sottoscritto.

Pubblicato il: Ultima modifica: 07/02/2018 09:41:44 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:

Magazine: gli articoli più letti
  • FORD FIESTA ACTIVE: LA COMPATTA SI VESTE DA SUV

    FORD FIESTA ACTIVE: LA COMPATTA SI VESTE DA SUV

    La versione offroad debutta sul mercato

    Deborah 21/02/2018 16:47:40

  • ARDIOLI CARS: ASSISTENZA TOP E NON SOLO

    ARDIOLI CARS: ASSISTENZA TOP E NON SOLO

    Da officina autorizzata a concessionaria plurimarca

    Cristina 20/02/2018 16:59:21

  • LINA: L'AUTO DIVENTA BIODEGRADABILE

    LINA: L'AUTO DIVENTA BIODEGRADABILE

    La prima city car ecologica e sostenibile

    Cristina 16/02/2018 10:10:53

Valutazione online della tua auto
Gratuita e senza impegno.
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!