COSTI E INCENTIVI AUTO ELETTRICHE

Auto elettriche: scopri tutti i vantaggi e le tante agevolazioni fiscali

Voto medio:
Voto 5/5 basato su 2 voti

Il tema delle auto elettriche è spesso al centro dell’attenzione sia per gli amanti delle macchine ma anche per i più sensibili ai problemi di inquinamento e in genere ambientali. Nonostante le auto elettriche non abbiano impatto in termini di emissioni e sono “più pulite”, ci sono diverse questioni in sospeso, sia quelle relative ai prezzi delle auto elettriche, ritenuti per alcuni troppo alti sia quelle degli incentivi per l’acquisto.
Fra le cause che limitano il decollare del mercato delle auto elettriche in Italia oltre agli elevati costi ci sono anche le scarse infrastrutture necessarie per la ricarica, la bassa autonomia delle batterie e i tempi lunghi per la ricarica.

Negli ultimi anni il settore elettrico ha registrato nel nostro Paese un numero esiguo di macchine immatricolate di questo tipo. Tuttavia in un’ottica di lungo periodo le scelte che spingono un consumatore a cambiare un’auto o ad acquistarne una nuova e scegliere un’auto elettrica ci sono gli sgravi fiscali e le esenzioni come in Austria o Germania oppure pagamenti di bonus e premi come in altri paesi Europei.
Nel caso dell’Italia, per l’acquisto di auto elettriche per alcune regioni italiane è previsto che i veicoli elettrici sono esenti dal bollo auto per un periodo di 5 anni dalla data di prima immatricolazione. Dopo questo periodo, i veicoli elettrici beneficiano di una riduzione del 75% dell’aliquota applicata agli equivalenti veicoli a benzina.

Le agevolazioni fiscali possono essere una leva per incentivare i consumatori ad acquistare un’auto a basso consumo di carburante e per contribuire a creare un mercato per le vetture dotate di tecnologie innovative. Quando si parla di prodotti innovativi il rovescio della medaglia è legato agli elevati costi iniziali a cui bisogna far fronte, tuttavia questo non deve scoraggiare gli automobilisti se ci sono provvedimenti che il Governo ha in programma di introdurre per favorire la diffusione dei veicoli elettrici. A riguardo infatti a fine maggio è stata presentata la Carta di Arese relativa agli incentivi sulle auto elettriche:
- l’imposta agevolata con un’aliquota del 10% sull’acquisto,
- contributi economici per i possessori di un veicolo elettrico,
- detrazioni fiscali
- super ammortamento per le flotte.
Inoltre in affiancamento a tali incentivi sono previste anche agevolazioni sulla creazione di infrastrutture di ricarica, attualmente poco diffuse in Italia.

Un ulteriore parametro per la scelta d’acquisto di un’auto elettrica è relativa ai costi delle macchine elettriche, infatti con il passare del tempo i prezzi si stanno livellando, l’auto elettrica presenta indubbiamente dei vantaggi economici rispetto a un’auto tradizionale ed il più evidente è nei consumi. Poi ci sono i costi di gestione, bollo e manutenzione, che sono agevolati e molto più contenuti di quelli di un veicolo a motore termico. Il terzo vantaggio di una vettura elettrica è la libertà di movimento in città e nei centri storici, unita alla consapevolezza di contribuire alla riduzione dell’inquinamento. L’ideale per gli spostamenti in città e dintorni questa soluzione può essere una convenienza. Infine i fattori da considerare a favore della scelta d’acquisto di un’auto elettrica rientrano anche i costi di manutenzione al motore che sono meno alti di quella a benzina o diesel. Perché ci sono meno componenti e l’usura è inferiore. Certamente le batterie vanno fatte controllare e poi sostituite, ma tutto sommato la spesa del meccanico sarà contenuta.

Se stai valutando la tipologia di alimentazione per la tua nuova auto e vuoi conoscere tutte le novità ed i prezzi, non perdere a tua occasione: consulta gli annunci di auto nuove ed usate elettriche sul nostro portale.

Pubblicato il: Ultima modifica: 23/01/2017 10:44:22 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity