i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Caso Volkswagen: le emissioni truccate

Scoppia il caso Volkswagen che tocca 11 milioni di auto truccate

Voto medio:
Voto 2,7/5 basato su 6 voti
  • Caso Volkswagen: le emissioni truccate


Un vero e proprio scandalo è piombato nella sede di Wolfsburg: Volkswagen ha dichiarato di aver falsificato le emissioni per i propri veicoli diesel negli Stati Uniti, facendo crollare il titolo in borsa del 18% e provocando la reazione dell’EPA (agenzia per la protezione ambientale statunitense) con una multa in arrivo di circa 18 miliardi di dollari. Questo è avvenuto proprio negli USA, dove Volkswagen stava intraprendendo un incremento di quota del proprio mercato.

Intanto a Washington hanno fatto sapere di aver aperto un’inchiesta penale. Per iniziare sono state ritirate già 500.000 vetture, per via dei dati forniti da un software che rileva il momento in cui l'auto è sottoposta al test controllando il sistema sulle emissioni, in particolare sui modelli Volkswagen e Audi a 4 cilindri. In poche parole le vetture inquinano di più rispetto a quanto riportato dai dati rilasciati dalla casa. L’amministratore delegato di Volkswagen, Martin Winterkorn, ammette:

"Mi scuso personalmente in tutti i modi, per aver perso la fiducia dei nostri clienti e del pubblico. Quanto accaduto ha per tutti noi del direttivo e per me personalmente la massima priorità. Una cosa, però, deve essere chiara, Volkswagen non tollera alcuna violazione delle regole o delle leggi e quindi farà tutto il possibile per recuperare la fiducia persa. Lavoriamo con le autorità in modo completo e per chiarire tutta la vicenda in modo rapido e trasparente".

Una presa di posizione forte e chiara da parte dell’AD del gruppo. Ora, dopo quanto successo negli Stati Uniti, si teme che il problema possa presentarsi anche su modelli venduti nel vecchio continente. Proprio nella giornata di oggi la Francia ha chiesto di far eseguire un’inchiesta a riguardo, proprio per verificare se i modelli venduti in Europa possano aver subito la falsificazione delle emissioni come negli Stati Uniti. 

In Italia, il ministro dell’ambiente Gianluca Galletti, ha chiesto a Volkswagen Italia delle rassicurazioni. Non solo in Europa, ma anche da Seul hanno chiesto la verifica di tre modelli diesel del gruppo Volkswagen, ovvero la classica Golf, Jetta e Audi A3, con conseguente richiamo una volta finite le indagini. Proprio in questi giorni il gruppo sarà convocato ad una riunione straordinaria durante la quale l’argomento da affrontare sarà il tema delle centraline manomesse.

Pubblicato il: Ultima modifica: 22/09/2015 15:00:23 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • MERCEDES, IL V8 CON PRESTAZIONI DA SUPERCAR 4 RUOTE MOTRICI

    MERCEDES, IL V8 CON PRESTAZIONI DA SUPERCAR 4 RUOTE MOTRICI

    AMG E 63 4MATIC

    Raffaello Bicchi 22/12/2016 15:06:54

  • LE 10 AUTO PIÙ ECOLOGICHE SUL MERCATO

    LE 10 AUTO PIÙ ECOLOGICHE SUL MERCATO

    Scopri le migliori auto ibride, elettriche e a metano del momento.

    Cristina 16/09/2016 12:07:33

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari