i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo

Il confronto tra le city car Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo

Voto medio:
Voto 5/5 basato su 2 voti
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo
  • Peugeot 208, Citroen C1 e Toyota Aygo


In questo articolo faremo un confronto tra le city car Peugeot 208Citroen C1 e Toyota Aygo, vetture simili ma allo stesso tempo diverse per via di una serie di fattori e concezioni che vogliono rappresentare. Prodotte in Repubblica Ceca, a Kolìn per la precisazione, sono classificate come citycar, ovvero vetture superutilitarie destinate all’uso cittadino, senza comunque escludere le lunghe percorrenze. Passo corto, compattezza ed un target rivolto ai giovani e le tre citycar sono pronte a darsi battaglia. Passando alla parte anteriore, la Aygo presenta una forma totalmente diversa rispetto alla C1 ed alla 108, con una serie di tagli e sagomature nel telaio che formano una “x” con l’intento di sottolineare il marchio “Toyota” al centro.

La parte comune da evidenziare è la posizione leggermente arretrata dei montanti anteriori mentre i fanali anteriori mantegono le linee delle proprie case automobilistiche, con però la divisione in due sulla Citroen C1, particolare non presente su Aygo e 108. Per quanto riguarda i fanali posteriori, da sottolineare la diversità di quelli Toyota, data la loro posizione verticale rispetto a quelli delle due vetture francesi, disposti in una forma quadrata che tende a tondeggiare. Gli interni vedono per tutte e tre le auto una linea classica con stili modernizzati, con una plancia più pulita e snella con lo schermo touchscreen da sette pollici (ormai non se ne può più fare a meno) nella parte centrale, i sistemi bluetooth e MirrorLink a completare.

Elemento sempre in comune è il tachimetro, concentrato in un unica posizione in un singolo occhiello. La colorazione degli interni è molto varia, con la disponibilità di avere parte dei bordi della plancia, della zona laterale dove sono collocate le maniglie, dei tappetini e dei sedili con un'ampia gamma di colorazioni. Tutto questo per esaudire al meglio le richieste dei clienti in base ai loro gusti personali. Fino all’anno scorso, al momento dell’immissione nel mercato, solo Citroen e Peugeot avevano a disposizione il tetto apribile (quindi una versione cabrio) mentre Toyota inizialmente no.

Dal febbraio 2015 però anche la casa giapponese ha introdotto quest’ultima versione, pareggiando i conti con le altre due sorelle francesi. Nella parte motoristica, tutti e tre i modelli vedono l’equipaggiamento del motore 1.0 benzina a tre cilindri da 68 CV, vantaggioso ed economico allo stesso tempo. Citroen e Peugeot propongono anche la versione con il 1.2. I prezzi hanno similitudini ed accessibilità, la Citroen C1 parte da 9.950 €, la Peugeot 108 da 10.500 € ed infine la Toyota Aygo da 10.250 €.

Impressioni di guida

Eseguendo una prova su strada di tutte e tre le auto ci accorgiamo subito della morbidezza della leva del cambio, con i rapporti però abbastanza lunghi. Vetture molto agili e scattanti, nonostante in presenza di passeggeri le prestazioni che le caratterizzano perdono d’intensità, anche se non possiamo pretendere molto quando ci si avvale di un motore 1.0 da 68 CV. Per le due vetture francesi, con l’equipaggiamento del 1.2, si ha maggior vantaggio ma sicuramente risulta migliore il 1.0 per vetture di queste dimensioni e peso.

I sensori di parcheggio sono praticamente inutili, perché vetture di queste dimensioni non necessitano di questi accessori, pur essendo presente la telecamera integrata al momento dell’innesto della retromarcia, controllabile direttamente dallo schermo al momento del parcheggio. Se si fosse in autostrada si sentirebbe la mancanza del Cruise Control. I consumi sono molto buoni: 15/16 km/l, anche spingendo qualcosa in più del normale giro in città.

Considerazione finale: Queste tre vetture sono praticamente identiche e la differenza principale sta nei rispettivi contenuti. Le due francesi vedono anche l’equipaggiamento del motore 1.2 benzina ma la Aygo ha più dotazioni di serie rispetto a C1 e 108 che non hanno bluetooth e USB. Un peccato, perché sono essenziali e molte case automobilistiche sui propri modelli li offrono di serie.

Pubblicato il: Ultima modifica: 09/07/2015 12:48:42 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    I 7 punti chiave per capire quale delle due alimentazioni è perfetta per te

    Ex Blogger Car Affinity 21/10/2016 10:36:22

  • SUBARU BRZ 2017: DIVERTIMENTO ALLO STATO PURO

    SUBARU BRZ 2017: DIVERTIMENTO ALLO STATO PURO

    La coupé sportiva si rifà il look

    Cristina 16/06/2017 17:27:33

  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!