i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

My carAffinity:

Login | Registrati

Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli

Le vetture Opel Corsa e Opel Adam consegnate a partire da maggio 2014 tornano in revisione

Voto medio:
Voto 4,5/5 basato su 2 voti
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli
  • Opel Corsa e Opel Adam ai box per controlli

La scorsa mattina leggendo come sempre le varie notizie del giorno sul web, vengo attirato da un Tweet di Karl-Thomas Neumann, presidente di Opel. Il messaggio suonava abbastanza perentorio: “Attenzione! Le Opel Corsa e le Opel Adam consegnate a partire dal maggio 2014 non devono essere guidate e necessitato di un controllo di sicurezza”. Ebbene sì, le circa 8.000 vetture Opel commercializzate in Europa e consegnate a partire da maggio potrebbero avere un problema di sterzo, scoperto durante le consuete verifiche interne condotte dai costruttori. Opel non precisa gli elementi nel dettaglio, spiegando solamente che uno dei componenti non è risultato conforme alle indispensabili specifiche.

Con la speranza di salvare la mia Opel Adam acquistata in Luglio e pensando che poteva trattarsi solamente di un errore o di uno scherzo ho cercato ulteriori informazioni sul sito ufficiale. La pagina aperta conteneva invece dettagliate istruzioni con tanto di foto su come cercare i numeri di serie e i codici di Opel Corsa e Opel Adam necessari per capire se la propria vettura potesse potenzialmente essere una bomba ad orologeria: putroppo la mia auto era compresa nella serie da E6046481 a E6113446. Seguo quindi nel dettaglio le istruzioni per controllare il codice di produzione sull’albero dello sterzo, avviando il motore e osservando dietro i pedali quello che in casa Opel chiamano in gergo giunto cardanico. Giro quindi il volante fino a vedere il codice che, per la comodità del mondo intero, è stampato ovviamente al contrario. Seguendo poi i fondamentali e saggi consigli di Casa Opel che avvisava di voltare il capo per leggere le cifre correttamente, arrivo a segnarmi il codice a 4 cifre.

Il consiglio sul sito era quello di non guidare i veicoli con codice 20E4 o 20K3. Cosa fare quindi? Devo dire che l’impeto di guidare comunque la mia auto c’è stato, sebbene le frasi perentorie abbiano frenato un po’ questo mio istinto, facendomi quindi desistere e portandomi a guidare per tutto il periodo di assistena la macchina di mia moglie, con non poco disagio a livello organizzativo. Certo è che con questo accadimento l’immagine di Opel non è per nulla migliorata, portandomi a chiedermi quale sia la reale affidabilità di questi mezzi, soprattutto con il debutto al salone mondiale dell'auto di Parigi della quinta generazione di Opel Corsa. Va poi detto che questo richiamo si aggiunge alla serie infinita di quelli attuati quest’anno da General Motors, con circa 29 milioni di veicoli richiamati da inizio anno e da altri costruttori come Ford e Chrysler. Negli USA si è calcolato che nei primi sei mesi dell’anno i costruttori abbiano richiamato mediamente 4,5 volte i volumi di auto che hanno venduto.

Oggigiorno si costruiscono più auto difettose quindi? La risposta penso proprio che sia negativa poiché l’aumento dei richiami è solo e unicamente una risposta, a mio parere anche alquanto egoistica, ad un disegno di legge approvato negli USA che arriva a prevedere multe milionarie ed addirittura l’ergastolo per i dirigenti che tacciono sui difetti dei loro veicoli. Certamente la mia esperienza di proprietario sfortunato non mi farà scrivere con il massimo dell’obbiettività ma è certo che questi eventi qualche domanda la fanno sorgere: è davvero necessario introdurre un disegno di legge per tutelare la sicurezza dei propri clienti?

Pubblicato il: Ultima modifica: 20/05/2015 13:20:48 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:
Magazine: gli articoli più letti
  • RIPARTI CON FIAT! PROMOZIONI E SCONTI FINO AL 36% SUL NUOVO

    RIPARTI CON FIAT! PROMOZIONI E SCONTI FINO AL 36% SUL NUOVO

    Scopri le ultime occasioni di Fiat in collaborazione con carAffinity

    Alessandro 05/01/2017 17:41:40

  • Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Audi A3 vs BMW Serie 1 vs Mercedes Classe A vs Volkswagen Golf

    Il confronto tra quattro classiche vetture protagoniste sulle nostre strade

    Fabrizio 21/07/2015 09:56:55

  • Jeep Wrangler o Land Rover Defender?

    Jeep Wrangler o Land Rover Defender?

    Il confronto tra le classiche 4x4 Jeep Wrangler e Land Rover Defender

    Riccardo 08/04/2014 17:10:16

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari