Volkswagen Beetle GRC: realtà o animazione?

Non chiamate Herbie la nuova Volkswagen Beetle GRC

Voto medio:
Voto 4,5/5 basato su 2 voti

Qualche tempo fa avremmo potuto vedere sfrecciare sull’asfalto il caro e vecchio Herbie, il matto maggiolino inventato da Gordon Buford e protagonista di moltissimi film entrati nella storia e nei nostri ricordi. Attenzione però a non chiamare Herbie la nuova e cattivissima Volkswagen Beetle GRC, il modello da competizione che il team Andretti Rallycross ha svelato recentemente per il campionato Red Bull Global Rallycross, basandosi sulla terza generazione della Beetle, modello che aveva anticipato il modello da corsa all’Auto Show di Chicago.

Questa nuovissima Volkswagen Beetle GRC andrà a sostituire la Polo usata recentemente dal team e vedrà al volante il pilota e stuntman statunitense Tanner Foust affiancato dal collega Scott Speed. Maggiolino solo nell'appellativo questa vettura presenta un carattere tutto nuovo, a cominciare certamente da ciò che riserva sotto il cofano: un quattro cilindri 1.6 litri TSI turbo che abbinato ad un cambio sequenziale a sei velocità è capace di erogare ben 544 CV, scattando da 0 a 100 km/h in appena 2,1 secondi. Tutta la grinta di cui questo mezzo è capace viene percepita sicuramente al primo sguardo grazie alle numerose prese d’aria, fra cui una di grandi dimensioni presente sul cofano e utile per dare aria al propulsore, vero mostro sacro di casa Volkswagen.

Gli specchietti retrovisori poi sono sottilissimi, il tutto a vantaggio di una aerodinamicità ricercata in modo spasmodico in ogni elemento e che trova il suo culmine nel grosso alettone, progettato per tenere a terra questo insetto da competizione. Questa velocissima Volkswagen Beetle GRC è poi corredata da pneumatici Yokohama, sorretti da cerchi da 17 pollici rigorosamente il lega. Indubbiamente quest'auto si rivela un mezzo delle linee affascinanti e sportive che promette agilità, velocità e sicuramente spettacolo. Non vediamo quindi l’ora di vederne le prestazioni sul tracciato, probabilmente già nelle prossime competizioni per tentare di raggiungere il rivale di sempre Ford, in testa nel campionato costruttori.

Pubblicato il: Ultima modifica: 20/05/2015 17:54:38 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity