i INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Land Rover Defender: preparazione by Herero

Una nuova elaborazione per la classica Land Rover Defender

Voto medio:
Voto 3,5/5 basato su 2 voti

La trasmissione ed i freni:

Il cambio ed il riduttore di Land Rover Defender sono rimasti quelli di serie non essendo necessaria una loro sostituzione, mentre gli alberi di trasmissione sono stati sostituiti con una versione rinforzata e a doppia crociera (foto 1: l’anteriore; foto 2 e 3: il posteriore) per meglio assecondare i movimenti degli assali (foto 4). A proposito dei ponti, qui troviamo un intervento molto particolare e interessante realizzato da Herero 4x4 (foto 5: il ponte anteriore; foto 6: il posteriore): l’allargamento di 10 cm totali grazie all’utilizzo di apposite flange distanziali in acciaio da installare tra le estremità del ponte e il giunto ruota (foto 7: l’anteriore; foto 8: il posteriore).

Questa modifica, come ben si vede nella foto 9, comprende le flange anteriori (foto 10) e posteriori (foto 11), i nuovi semiassi heavy duty in acciaio legato più lunghi rispetto agli originali, i prigionieri 12.9 per il montaggio delle flange e, per l’anteriore, la barra dello sterzo e la barra di accoppiamento più lunghe (vedi box descrittivo). L’impianto frenante prevede 4 dischi, baffati e forati all’anteriore (foto 12) e standard al retrotreno (foto 8); a conclusione sono stati utilizzati dei tubi in treccia aeronautica rivestiti in teflon che, oltre ad essere più lunghi, risultano più efficaci perché sono immuni da dilatazione ed evitano il “vapor lock”. 

Le sospensioni e lo sterzo:

La preparazione del reparto sospensivo non è una novità visto che gli elementi utilizzati sono il cavallo di battaglia di Herero 4x4, e ne hanno decretato il successo sin dagli albori liguri; la caratteristica peculiare del kit Mud Rock Extreme, che rialza di 8 cm l’anteriore e di 9,5 cm il posteriore, è quella di offrire il massimo della mobilità (foto 1) nel superamento di ogni tipo di ostacolo con abbinata una grande precisione di guida sia nel fuoristrada veloce che nelle percorrenze su asfalto. Caratteristiche che rendono questo Defender particolarmente a suo agio in ogni tipo di utilizzo, senza però la precisione di guida nel veloce e su strada.

A coronamento troviamo le 2 molle fissate sugli appositi piattelli e le nuove torrette con abbinati gli ammortizzatori HR22 monotubo a gas con corpo da 50 mm e stelo da 22 mm (foto 5) e la nuova barra Panhard (foto 6). Al posteriore sono stati sostituiti tutti i link (foto 7), perciò troviamo i nuovi puntoni inferiori angolati (foto 8), che permettono di ripristinare il corretto movimento rotatorio del silent block lato telaio (foto 9) migliorando così la mobilità del ponte, ed il trapezio superiore (foto 10 e 11) che permette di ripristinare i corretti angoli di lavoro dell’albero di trasmissione e di migliorare la rotazione del ponte. Elemento principe di questo triangolo è la nuova testina heavy duty regolabile.

Il sistema sospensivo del retrotreno è composto dagli ammortizzatori HR22, fissati al ponte ed al telaio tramite delle nuove staffe comprese nel kit (foto 12 e 13), e dalle 3 molle per lato previste dal sistema TPS, brevettato da Herero (foto 14). l sistema sterzante vede l’utilizzo di una nuova barra di sterzo e di una nuova barra di accoppiamento (foto 15) alla quale è fissato il Pistommy (foto 16) che, dall’altro lato, si vincola alla “pera” del differenziale. Questo pistone idraulico, alimentato dalla scatola originale dello sterzo, evita spiacevoli rotture della stessa, migliora la forza in sterzata del veicolo ed elimina, nell’uso stradale, lo spiacevole disturbo dello shimming.

L'interno e l'esterno:

Anche questa Land Rover Defender rispecchia esternamente l’elegante, grintosa robustezza che caratterizza gli allestimenti di Herero 4x4 (foto 1 e 2) dove la funzionalità, la sicurezza e la raffinatezza vanno a formare un tutt’uno armonioso con le linee che da oltre sessant’anni identificano il fuoristrada britannico. All’anteriore è stato installato il paraurti Shift dalla struttura modulare brevettata anti Shock, con porta verricello (foto 3) e A-bar con fari supplementari Light Force. Il verricello è un Goodwinch da 9500 libre con cavo sintetico Dyneema. I parafanghi anteriori (foto 4) sono stati sostituiti con il Wings Bar, una struttura in acciaio tubolare rivestita in lamierato che offre una maggior robustezza nell’uso off road.

Lateralmente troviamo gli utili sottoporta Extrem che, oltre a proteggere la carrozzeria, fanno scivolare via, allontanandoli dalle ruote posteriori, gli ostacoli come alberi e massi (foto 5). Al posteriore troviamo i cantonali Competition (foto 6) ed il gancio traino (foto 7). A completare l’allestimento non poteva certo mancare il roll cage esterno (foto 8 e foto 9), che Herero 4x4 ha mutuato dalla sua grande esperienza sui terreni di gara e che offre all’equipaggio la sicurezza necessaria per affrontare ogni tipo di percorso off road, oltre a proteggere la preziosa carrozzeria e a fornire un valido supporto su cui poter installare tutti gli accessori dedicati ai viaggi avventura (tenda, taniche, cancello portaruota) tramite gli accessori specifici progettati dal preparatore stesso, migliorando il baricentro (si abbassa di oltre un metro) a vettura carica con ovvi vantaggi nella guida.

Questo elemento è realizzato con tubi ad alta resistenza delle dimensioni di 50x3 mm e si fissa in ogni suo punto direttamente al telaio (foto 10). Anteriormente, nella barra del roll cage sotto al parabrezza sono state installate due potenti barre a led, prodotte su richiesta dal preparatore stesso con la ragguardevole potenza di 1900 lumen (foto 11), fissate mediante apposite staffe scorrevoli che permettono di avere un aggancio solido e in grado di variare il campo illuminato. Sopra il portellone troviamo un altro faro a led che contribuisce notevolmente a migliorare la visibilità posteriore (foto 12). I pneumatici scelti per questa Defender rispetto al classico modello sono dei Cooper Discoverer STT nella misura 315/75 R 16 montati sui cerchi scomponibili 7,25x16 Herero con bead lock interno (foto 13).

Il sottoscocca è protetto da una piastra paratiranteria in Peraluman da 8 mm (foto 14), una slitta per il riduttore sempre in Peraluman da 10 mm (foto 15), una piastra paraserbatoio in Peraluman da 6 mm (foto 16) e dalle due protezioni dei differenziali (foto 17: l’anteriore; foto 18: il posteriore). Le modifiche interne non sono molte ma essenziali e funzionali: il cruscotto ha visto solo l’aggiunta del volante sportivo della OMP (foto 19) mentre tutti i nuovi comandi e interruttori sono stati posizionati alla base del cubby box (foto 20). I sedili anteriori sono i Raid New in tessuto e skai di OMP, come pure le cinture a 3 punti (foto 21). I sedili sono fissati tramite le apposite staffe realizzate da Herero (foto 22), progettate per uno smontaggio rapido degli stessi e in grado di variare l’inclinazione della seduta per una più comoda ed efficace posizione di guida. A conclusione citiamo lo stacca batteria posizionato sotto la seduta del pilota (foto 23) e l’attacco rapido per l’aria compressa di servizio che si trova sul lato esterno della base del sedile del passeggero (foto 24).

Pubblicato il: Ultima modifica: 14/08/2015 18:07:20 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity
Tocca le stelle e vota l'articolo:

Magazine: gli articoli più letti
  • AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    AUTO DIESEL VS AUTO BENZINA

    I 7 punti chiave per capire quale delle due alimentazioni è perfetta per te

    Ex Blogger Car Affinity 21/10/2016 10:36:22

  • FIAT 500X: NUOVI COLORI E PIU' TECNOLOGIA

    FIAT 500X: NUOVI COLORI E PIU' TECNOLOGIA

    Fiat presenta il nuovo model year 2018

    Cristina 11/10/2017 12:36:59

  • COME FUNZIONA LA CHIAVE ELETTRONICA

    COME FUNZIONA LA CHIAVE ELETTRONICA

    Rischi e vantaggi del sistema keyless

    Cristina 18/10/2016 16:36:44

Registrati anche tu
su carAffinity, la prima
community automotive
Mantieniti aggiornato sul Mondo Auto.
Trova e vendi in pochi click!
Cosa pensano di noi?
  • “Davvero gran bel sito, facile e veloce!” Luca da Padova
  • “Ho venduto la mia auto su carAffinity, servizio davvero soddisfacente.” Matteo da Roma
  • “Ho provato a mettere in vendita la mia auto e in pochi giorni sono stato subito contattato.” Giacomo da Bari

Scarica
la nuova App:

Le migliori offerte della Community in anteprima!