Lancia Thema: ammiraglia dallo stile americano

Le evoluzioni dell'elegante Lancia Thema nel tempo

Voto medio:
Voto 3,5/5 basato su 2 voti


Era il 1984 e Lancia, quando ancora era famosa per la produzione di auto di prestigio, lanciò sul mercato la sua ammiraglia che andava a sostituire la precedente Lancia Gamma. Nacque cosi Lancia Thema: linee decisamente 80’s style molto squadrate e motori abbastanza performanti per l’epoca, ne fecero un modello di successo che fu prodotto, con pochi restyling fino al 1994. Erano gli anni di “living on my own” di Freddy Mercury e gli adolescenti dell’epoca potevano ammirare una versione molto pepata della Thema: la 8.32 equipaggiata con il V8, in versione addomesticata, della Ferrari 308.

215 Cv scaricati sulle ruote anteriori e senza marchingegni elettronici, facevano si che la Lancia Ferrari fosse un auto decisamente pericolosa, soprattutto in curva e sul bagnato. Tornando agli anni nostri, dopo lo slancio del gruppo Fiat verso il mercato americano, esistono diversi modelli di Lancia che sono quasi identiche a delle Chrysler, come la nuova Flavia e la Voyager. Nessuna eccezione è stata fatta per l’ultima versione della Thema, lanciata a Novembre 2011.

Se vi soffermate a guardarla, vedrete il “gemellaggio” con la Chrysler 300 C, dalla quale l’ammiraglia italiana ricava la scocca che viene abbellita con nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori. Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Lancia Thema è disponibile con un assetato 3.0 V6 pentastar da 286 CV e un 3.0 a gasolio, nelle versioni da 190 CV e 239 CV. La casa italiana, con questa nuova versione, cerca di proporsi sul mercato come concorrente delle auto tedesche.

Tuttavia, la nuova Thema, per quanto accattivante nella linea, spaziosa e comoda internamente, non ha lo stesso feeling su strada dei modelli BMW e Mercedes, o i consumi di Audi di pari cilindrata. Perciò, la nuova Lancia è un auto dedicata a coloro che voglio distinguersi con classe e non particolarmente attenti ai dati tecnici. I prezzi partono da 46.900 €.

Pubblicato il: Ultima modifica: 25/09/2015 17:15:06 logo caraffinity.it Magazine: carAffinity